Notizie ed eventi
11.07.2018
Progetto Mimosa: le farmacie di Vicenza in rete contro la violenza sulle donne

La violenza sulle donne si combatte solo facendo informazione, prevenzione, ma anche offrendo ascolto e assistenza, tutti insieme. Così, anche le farmacie vicentine faranno parte del progetto, promosso da Regione Veneto e Federfarma Veneto, volto a far entrare le farmacie nella rete dei centri antiviolenza e delle altre strutture e servizi territoriali dedicati alla prevenzione del fenomeno, oltre che all’assistenza nei confronti di chi è vittima di abusi.

Più in dettaglio, nelle prossime settimane le farmacie vicentine daranno spazio a una serie di materiali informativi, e i farmacisti saranno formati su come riconoscere i segnali di una possibile situazione di abuso e quindi su come proporre, con grande discrezione, i servizi ai quali è possibile rivolgersi.

«Da sempre il farmacista - commenta la dott.ssa Marina Milan, presidente di Federfarma Vicenza - è per moltissimi cittadini una persona di fiducia, con la quale vi è la confidenza necessaria per affrontare con il suo aiuto piccoli e grandi problemi di salute. Un professionista con il quale, ci auguriamo, chi è vittima di abusi può sentirsi libero di chiedere un consiglio, o quanto meno lanciare un piccolo segnale di richiesta di aiuto. Il nostro compito sarà quello di dare ascolto a queste persone, con tutta la riservatezza e la delicatezza che impone il tema. In questo modo si conferma ancora una volta, anche su un argomento così complesso e difficile, il ruolo delle farmacie come avamposto sul territorio, vicino a casa dei cittadini, del sistema assistenziale e la nostra attitudine a lavorare in rete con le istituzioni, le aziende socio-sanitarie, le amministrazioni comunali e tutti i soggetti che a vario titolo sono attivi per la salute, il benessere e più in generale per la tutela dei cittadini».