Notizie ed eventi
20.05.2020
L'ULSS 8 Berica ringrazia le farmacie vicentine

L’ULSS 8 Berica ha completato nella giornata di ieri lo screening al personale di tutte le farmacie nel proprio territorio di competenza, per verificare la presenza di soggetti asintomatici positivi al covid. Più in dettaglio, sono stati 796 i test sierologici eseguiti, in 146 farmacie: tra questi, solo 32 sono risultati positivi e per questi è stato subito eseguito il tampone, che ha dato per tutti esito negativo (solo 3 sono ancora in processazione). Analogamente, anche l’ULSS 7 Pedemontana ha svolto nei giorni scorsi un analogo screening, sul personale delle farmacie nel territorio di competenza, con esito negativo per tutti i circa 450 test sierologici eseguiti.

Per fare il punto sull’esito dello screening e sul ruolo delle farmacie durante l’emergenza sanitaria e nella “Fase 2”, si è svolta oggi a Vicenza una conferenza stampa con il Presidente di Federfarma Vicenza dott. Alberto Fontanesi, il dott. Florindo Cracco, presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Vicenza, e il Direttore Generale dell’ULSS 8 Berica Giovanni Pavesi.

«Questa iniziativa - ha commentato il Direttore Generale dell’ULSS 8 Berica Giovanni Pavesi - è un modo per sottolineare il ruolo attivo svolto dai farmacisti e da tutti i loro collaboratori durante tutta l’emergenza sanitaria, come parte integrante del sistema sanitario territoriale. Per questo impegno credo sia doveroso un ringraziamento, con la consapevolezza che il loro ruolo sarà forse ancora più importante in questa Fase 2».

Una proposta concreta per la “Fase 2” è arrivata da Federfarma Vicenza, attraverso le parole del suo presidente dott. Alberto Fontanesi: «Innanzi tutto ringrazio l’Ulss 8 Berica per la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra categoria. L’incontro di oggi è l’occasione per ricordare il grande lavoro svolto dai colleghi, anche mettendo a rischio la propria salute, come dimostra purtroppo la scomparsa di una collega vicentina vittima del covid. Durante tutte le fasi dell’emergenza le farmacie vicentine hanno sempre aderito a tutte le richieste della Protezione Civile e dei vari Comuni, attivando tra l’altro in coordinamento con Federfarma nazionale e la Croce Rossa un prezioso servizio di consegna gratuita dei farmaci a domicilio. In questa “Fase 2” continueremo a fare la nostra parte e in questa prospettiva ci siamo resi disponibili per distribuire nelle farmacie i farmaci ospedalieri a distribuzione diretta, che durante l’emergenza sono stati recapitati ai pazienti tramite volontari. In questo modo i pazienti potrebbero trovare i farmaci nella farmacia vicino a casa, contando sul supporto del farmacista di fiducia per eventuali quesiti su controindicazioni e modalità di somministrazione, senza dimenticare il controllo sull’aderenza alla terapia che possiamo garantire».